Con le scuole Graphic novel su Arturo Paoli e Domenico Maselli

Con le scuole Graphic novel su Arturo Paoli e Domenico Maselli
11-11-2021
Arturo Paoli e Domenico Maselli: testimoni e artefici di libertà è il nome del progetto che ha  avuto inizio martedì 9 novembre 2021, proposto da Fondo documentazione Arturo Paoli e Chiesa Valdese di Lucca, finanziato dalla Tavola valdese, patrocinato dall’Ufficio Scolastico Provinciale come “PCTO” (percorso curriculare per le competenze trasversali e di orientamento) rivolto a studenti e studentesse dei licei umanistici e artistico di Lucca.
Il percorso con le classi IV C e V B del liceo artistico, con la collaborazione delle insegnanti Barbara Baroncelli e Enrica Giannasi, è iniziato martedì 9 novembre nella sede del Passaglia. A fine novembre inizierà anche il percorso dei licei classico e delle scienze umane, i cui studenti e studentesse sono accompagnati dai docenti Arianna Antongiovanni, Erika Stilli e Emmanuel Pesi.
Il percorso prevede alcune lezioni magistrali: con il fumettista Andrea Tridico (autore del graphic novel Il sentiero, Round Robin Editrice, presentato durante Lucca Comics & Games 2021), con il direttore dell’Istituto storico per la resistenza della provincia di Lucca Emmanuel Pesi, con Matteo Marabotti, docente all’istituto Passaglia. Si concluderà a maggio 2022 e prevede inoltre l’incontro-intervista con alcuni testimoni che renderanno concrete le parole “libertà” e “liberazione”, così centrali nelle vite di Maselli e Paoli. L’intero progetto è coordinato e guidato dalle tutor esterne Silvia Pettiti (referente Fondo Arturo Paoli per la Fondazione Banca del Monte di Lucca) e Francesca Pisani (archivista, incaricata dalla Chiesa valdese di Lucca).
“Mettendo insieme le competenze perseguite dai diversi licei, e intrecciando il lavoro dell’artistico con quello dei licei classico e delle scienze umane, il progetto si propone di realizzare un testo narrativo e delle tavole grafiche finalizzate alla creazione di un graphic novel – spiega Silvia Pettiti -. Protagonisti dei dialoghi saranno fratel Arturo e Domenico Maselli, le cui parole saranno frutto della narrazione prodotta da studenti e studentesse dei licei umanistici, mentre le immagini saranno elaborate da quelli dell’artistico. La proposta vuole favorire il passaggio generazionale della memoria di due testimoni che, attraverso le scelte e le esperienze della loro vita, hanno contribuito alla crescita umana, culturale e spirituale di tantissime persone e comunità. In particolare l’attenzione sarà concentrata, oltre che su alcuni elementi biografici, sulla loro idea di “libertà” sempre coniugata con quella di “responsabilità”.